20 febbraio 2019 | 10:30
You are here:  / Divertimento / Migliori libri gialli di sempre
.migliori libri gialli

Migliori libri gialli di sempre

Miglioridieci.it è lieta di offrirvi la classifica tra migliori libri gialli di sempre.

La suspance prima del sibilo dell’assassino, l’astrusità delle prove che sfiorano il misticismo, l’incombenza di scenari lugurbi, oscuri, laddove la penombra è sinonimo di ciò che c’è e potrebbe essere, ma, si sa, nei thriller, nulla è come sembra e sanno dimostrarlo fino alla fine. La classifica dei migliori libri gialli non comprenderà solo i soliti “classici” con assassini, culti misteriosi ed indagini della polizia: sarebbe riduttivo. Basti che pensare che anche “Lo Squalo”, da cui è stata tratta la pellicola di Spielberg, è da considerarsi parte del genere, seppur non sia mai stato inquadrato come tale.

 I MIGLIORI LIBRI GIALLI

Il nome della rosa

Ecco, forse l’unica vera prova della presenza del diavolo è l’intensità con cui tutti in quel momento ambiscono saperlo all’opera …

Il capolavoro di Umberto Eco rientra a pieno titolo tra i migliori libri gialli di sempre. Un thriller storico ambientato in un’abazia, trascinandoci in un tetro labirinto e tra la biblioteca che sembra nascondere ben altro che segreti di pure parole. Tradotto in oltre 40 lingue, con oltre 50 milioni di copie vendute, è certamente una delle perle nostrane più amate nel mondo.

Dieci piccoli indiani

La verità ha l’abitudine di rivelare sé stessa.

Quando si parla dei migliori libri gialli, o di gialli in senso generico, classico quanto la letteratura greca, non si può fare a meno di nominare la lady del mistero, Agatha Christie. Dieci persone sono invitate su un’insola, in una grande villa; i cadaveri si accumulano, il sospetto cresce e la fiducia vacilla: un must per ogni amante del mistero. Con oltre 110 milioni di copie, è il giallo più venduto e uno dei più grandi best seller di sempre.

Misery

Lui era Paul Sheldon e scriveva romanzi di due tipi, quelli che contano e i bestseller.

Stephen King ci delizia con uno dei migliori libri gialli del sottogenere dei thriller psicologici. Il protagonista è un povero scrittore che dopo aver avuto un incidente d’auto viene soccorso da un’infermiera che, con apparente gentilezza, lo porta in casa sua. E’ lontano da tutto, solo con un’infermiera particolare, il cui unico problema è essere una sua accanita fan.

L’assassino di Roger Ackroyd

Non mi piacerebbe aver torto. Non è nelle mie abitudini.

La lady del mistero si inserisce ancora con forza nella classifica dei migliori libri gialli con quest’opera intrigante, un vero gioiello dell’inganno. “La più grande beffa che si possa propinare al lettore”, ossia quando si comprende (forse troppo tardi) neppure la semplicità delle parole può descrivere i sinistri intenti di una persona, persino se quella persona è la scrittrice in questione.

Il mistero di Edwin Drood

E mentre tira, e schermandola con la mano magra ne concentra una favilla di luce rossa, nella mattina buia essa funge da lampada, e gli mostra quello che vede di lei.

Charles Dickens, con o contro la sua stessa volontà, ci propone un’opera del mistero che ha fatto strappare i capelli anche alle menti più geniali. Il motivo? Il mistero di Edwin Drood è un’opera incompiuta; è uno di quei casi polizieschi mai risolti dove, tutt’oggi, ci si cimenta per scoprire le verità sommerse dai dubbi, menzogne e ricordi svaniti. E’ da considerarsi come uno dei migliori libri gialli di sempre, ma solo se siete pronti ad accettare la sfida di giungere da soli alle giuste conclusioni.

Il talento di Mister Repley

Qualunque cosa tu faccia, la più terribile, la più dolorosa, per te ha un senso, no? Nella tua testa… Nessuno può pensare veramente di essere un mostro.

Definirlo solo “thriller” sarebbe riduttivo. E’ anche un noir psicologico, di quelli che non si dimenticano mai. L’Italia fa da sfondo ad uno dei migliori libri gialli di sempre, da Sanremo a Venezia, passando le sue magnifiche coste. Un romanzo che vi entra dentro, che vi mostra la mente di Mr. Ripley come una scatola di esperienze dove curiosare. E non si limita solo a questo: scava ancora più a fondo, nelle motivazione all’apparenza irrazionali, dietro cui si celano atti estremi.

Equilibri di potere

L’unica differenza tra la fantasia e la realtà è che la fantasia deve avere un senso.

Tom Clancy potrebbe esservi più noto per essere stato coinvolto nella realizzazione di famosi titoli quali “Splinter Cell” o “The Division”, ma la sua vera arte la mostrava su carta, e con Equilibri di Potere, uno spy thriller del ciclo “Op-Center”, raggiunge altissimi livelli, tanto da piazzarsi tra i migliori libri gialli di sempre. Clancy era maestro della suspance e il suo stile ti trascina nella mente del protagonista non può mai fidarsi di nessuno.

Le avventure della banda maculata

Da molto tempo il mio assioma è che le piccole cose sono di gran lunga le più importanti

Arthur Conan Doyle ha creato un personaggio che ha occultato persino il suo stesso nome, il protagonista di alcuni dei migliori libri gialli mai scritti. Stiamo parlando del famoso detective Sherlock Holmes che in quest’opera sembra emozionare i proprio ammiratori più che negli altri. “E’ elementare, Watson, che ci sia anch’io in questa classifica”.

Il codice Da Vinci

Sotto l’antica Rosslyn il Santo Graal aspetta. Calice e Lama sorvegliano l’Eletta, adorna d’opre d’artisti incantati, riposa infine sotto cieli stellati.

Già con “Angeli e Demoni”, Dan Brown aveva smosse le più alte cariche della Chiesa cattolica, ma è con il Codice Da Vinci che alza un vero polverone. Lontani dalla critiche ecclesiastiche, troviamo una storia emozionante, ricca di dettagli, riferimenti storici magistralmente riscritti o semplicemente riveduti, che non vengono mai lasciati al caso dal famoso professor Robert Langdon, protagonista tra l’altra di “Angeli e Demoni”, “Crypto” e “Inferno”.

Utente sconosciuto

Lo sconosciuto riattaccò senza replicare. Pierce riattaccò a sua volta, seccato. Aveva inserito il telefono appena quindici minuti prima e aveva già ricevuto due chiamate per una certa Lilly.

Micheal Connelly ci mostra la contorta storia di un un povero diavolo a cui la vita ha riservato solo delusioni al di fuori del lavoro del quale è ossessionato. Il mistero inizia quando decide di andare a vivere in un nuovo appartamentoe e si ritrova catapultato in un turbine di eventi a causa di insistenti ed anonime telefonate per una certa Lilly. E la domanda che muove uno dei migliori libri gialli è: rischiereste la vita per una donna che non avete mai incontrato?

Fai la tua classifica

LEAVE A REPLY

Your email address will not be published. Required fields are marked ( required )